un viaggio di 3 giorni per incontrare i protagonisti dell'enologia friulana. dai vitigni autoctoni alle interpretazioni locali dei vitigni internazionali, dai vini in purezza ai blend, dai fermi alle bollicine, dal rovere all'acciaio. 7 cantine per 35 assaggi: l'esperienza definitiva per gli operatori del settore e per gli appassionati del mondo del vino.  

GIORNO 1. Nella mattinata visita all’azienda vinicola Dario Coos, vignaiolo in Ramandolo, che vendemmia ancora a mano vinificando solo uve autoctone, tra cui spiccano il Refosco dal Peduncolo Rosso e l'omonimo Ramandolo. Ci si sposta quindi nei Colli Orientali del Friuli con una prima sosta ad Aquila del Torre, vino per natura, che produce solo biologico e pioniere in regione nella pratica biodinamica. Qui spicca il Picolit, sia passito che in un'inedita interpretazione secca. Nel pomeriggio visita a Villa de Puppi, che offre qualità senza compromessi, e tra cui spiccano interpretazioni di vitigni internazionali quali il Sauvignon e lo Chardonnay spumante metodo classico a fianco di vitigni autoctoni quali la Ribolla Gialla, sia ferma che spumantizzata. Chiude la giornata una passeggiata a Cividale del Friuli, ex capitale Longobarda e oggi patrimonio mondiale dell'Unesco, con cena in enoteca storica e pernottamento.

GIORNO 2. La prima tappa è l'azienda a conduzione familiare Cantarutti Alfieri, pioniere della spumantizzazione in Friuli, dove verranno proposte due interpretazioni di spumante metodo classico da uve di Pinot Nero e dei blend molto apprezzati anche sulla scena internazionale. Nel pomeriggio trasferimento nel Collio con visita all’azienda vitivinicola Russiz Superiore, le cui origini risalgono al 1200. Visita alla spettacolare cantina Orzoni seguita da degustazione con veduta panoramica sul Collio italiano e sul Brda sloveno. Tra i vini eccellenti coltivati su queste magnifiche colline spiccano il Pinot Grigio, esportato in tutto il mondo, e un delicatissimo ed elegante Pinot Bianco. Si raggiungerà quindi il Castello di Spessa, oggi sede di un rinomato campo da golf e dove sarà possibile visitare la cantina duecentesca e assaggiare varietà quali un particolarissimo Pinot Grigio “Joy” (ramato), un ottimo Pinot Nero e la loro Ribolla Gialla spumantizzata. A seguire cena e pernottamento.

GIORNO 3. Dopo colazione si raggiungerà la tenuta Castelvecchio che domina il Carso Goriziano. Sede dei primi conflitti bellici durante la Grande Guerra, oggi ospita il Parco Ungaretti, dedicato al grande poeta modernista che in tempo di guerra scrisse in questi luoghi il poema Il Porto Sepolto. Fulcro della visita è la Villa della Torre Hohenlohe dove sarà possibile ammirare gli affreschi di Matteo Furlanetto risalenti alla metà del '700 e i graffiti lasciati dai soldati che versavano in condizioni gravissime quando il caseggiato fu utilizzato quale ospedale da campo. A seguire visita alle vigne e alla cantina, dove vengono prodotte eccellenti interpretazioni dei vitigni autoctoni del Carso, quali la Malvasia Istriana, che assaggerete sia secca che passita, e il Terrano, che si degusterà anche in un’inedita versione spumantizzata.

€612 a persona - TRE GIORNI e DUE NOTTI con partenza da UDINE(*)

(*) È possibile personalizzare l'esperienza con partenza da Venezia o altre città/aeroporti e aggiungere attività prima o dopo il tour. A titolo di esempio, possiamo offrire vacanze balneari a Lignano, Bibione, Grado, accesso al golf del Castello di Spessa, visite culturali a Venezia, Trieste, Aquileia, Cividale del Friuli e molto altro ancora.

tropical-beach-a-lignano.jpg

Per gruppi di 6-8 persone, il tour include il trasporto (eventuali ingressi inclusi), tour leader a vostra disposizione, copertura assicurativa, 7 wine tasting, 3 pranzi, 2 cene, 2 pernottamenti.